News

15 Marzo 2010

Germania, un tedesco su quattro rivuole il muro

Sondaggio choc/ I tedeschi orientali rivogliono il Muro di Berlino. Ll'81% degli Ossis, i cittadini dell'ex Ddr, è scontento

Un tedesco ogni quattro pensa "ogni tanto che sia auspicabile il ritorno del Muro". Lo rivela un sondaggio Emnid che sarà diffuso oggi nel corso di una trasmissione televisiva "Die Grenze" (il confine). Addirittura il 16% dei 1001 intervistati sostiene che "non potrebbe accadere nulla di meglio", precisa il tabloid Bild.

Circa l'80% degli Ossi (abitanti dell'ex Ddr) e fino al 72% dei Wessi (abitanti dell'ex Rfd) riescono ad immaginare di poter vivere in un paese socialista. La "libertà" viene indicata come il principale valore politico solo dal 28% degli Ossi e dal 42% dei Wessi.  I motivi di questo malcontento sono principalmente economici: disoccupazione alle stelle, oltre il 20% in molte zone dell'ex Germania orientale, stipendi più bassi dei colleghi dell'Ovest e inflazione altissima. Soprattutto dopo l'introduzione dell'euro. Sotto accusa sono tutti i politici, senza distinzione. Sia i socialdemocratici che hanno governato per quasi tutti gli anni novanta sia i conservatori che hanno gestito la Riunificazione. Ed è per questo che il timore è quello di uno spostamento dell'elettorato verso gli ex comunisti ma soprattutto verso i gruppi neo-nazisti.
Ancora più allarmante: un tedesco ogni 7 (nell'ex Ddr) e uno ogni 12 (ad ovest) sarebbe pronto a vendere il suo voto per un altro partito per 5.000 euro.