News

17 Marzo 2010

Non vedente riconosce voce ladro e lo fa arrestare

Ha tentato un furto a casa di un invalido non vedente ma la vittima lo ha riconosciuto dalla voce e lo ha fatto arrestare

Ha tentato con un complice di attuare un furto in casa di un invalido non vedente ma la vittima ha reagito facendo saltare i piani e poi lo ha riconosciuto dalla voce.
I carabinieri hanno arrestato a Caulonia Giuseppe Lucano, di 21 anni, con l'accusa di tentato furto, danneggiamento, porto e detenzione illegale di arma comune da sparo. L'arresto di Lucano è stato fatto in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Locri su richiesta della procura. Il giovane è accusato, assieme ad un'altra persona sulla quale sono in corso verifiche, del tentativo di furto compiuto nell'abitazione di un invalido civile, V.V. di 46 anni. Il furto però è stato sventato per la reazione della vittima che avrebbe anche riconosciuto le voci dei due malviventi. Successivamente al tentativo di furto Lucano, secondo quanto emerso dalle indagini dei carabinieri, allo scopo di intimidire l'invalido e indurlo a non denunciare il fatto ha anche sparato alcuni colpi di fucile all'indirizzo della porta d'ingresso dell'abitazione della vittima che, però, non si è lasciata intimorire e ha indicato i due autori del tentativo di furto.