News

26 Febbraio 2015

In Crociera per dimenticare… una delusione amorosa

Il relax di una nave da crociera è l’antidoto migliore per ogni tipo di delusione

La crociera è il miglior modo per lasciarsi alle spalle piccole delusioni e dimenticare difficoltà momentanee. È quanto apprende Noi Crociere, la web agency specializzata nella vendita di crociere last minute online, in seguito ad un sondaggio condotto per analizzare le intenzioni di un campione di crocieristi iscritti al suo portale. Tra coloro che partono in crociera non ci sono soltanto viaggiatori in cerca di un viaggio per le loro ferie: molti, infatti, decidono di partire per liberare la mente dai problemi, lasciandosi coccolare da tutti i comfort che solo una nave da crociera può offrire. “Una vacanza in crociera, d’altronde, è molto più di un semplice viaggio, dal momento che unisce relax, attività a bordo sempre diverse, con tanti punti di ritrovo con la possibilità di conoscere persone nuove”, commenta lo staff di Noi Crociere. Dal sondaggio emerge che ben il 36% degli utenti intervistati è partito in crociera almeno una volta in seguito ad una delusione, a questa categoria di viaggiatori è stato chiesto poi qual è stato o sarà il motivo principale per partire o per distrarsi dalle difficoltà.

Al primo posto troviamo che, in questi casi, la fine di una relazione sentimentale rappresenta la ragione principale per decidere di farsi viziare dal lusso di una nave da crociera, secondo il 31% delle persone intervistate. “Una crociera rappresenta il miglior modo per tagliare i ponti con una recente relazione sentimentale, partendo per un viaggio indimenticabile sospeso tra un lussuoso riposo e la scoperta di nuovi posti e persone interessanti, con cui approfondire la conoscenza, tra un bagno in piscina ed il relax di un’invitante sauna” commenta lo staff di Noi Crociere.

Le motivazioni lavorative (25%) rappresentano il secondo motivo più votato in questa particolare classifica per salpare su una nave da crociera. Nonostante i tempi di crisi economica, c’è un’importante fetta di viaggiatori che ritiene che partire per una crociera sia la risposta migliore per divagarsi nel caso di delusione lavorativa (come una promozione mancata o un mancato aumento di stipendio che ci si aspettava). “Per questo gruppo di crocieristi il viaggio in crociera rappresenta una metafora della partenza alla scoperta di nuovi orizzonti e un’occasione per riflettere su possibili nuove prospettive”, commenta lo staff di Noi Crociere.

C'è poi un gruppo di crocieristi che non riesce a superare facilmente il ritorno in ufficio dopo un periodo di ferie: lo stress lavorativo da rientro si attesta sul gradino più basso del podio con il 17% delle preferenze. Per loro una rilassante vacanza in crociera rappresenta il modo ideale per rigenerarsi ed abituarsi gradualmente al ritorno ai ritmi quotidiani, tra un tuffo in piscina ed una puntata al casinò.

Anche un’amicizia tradita costituisce un buon motivo per andare in vacanza in crociera. Lo sostiene il 14% dei crocieristi intervistati, che decidono di lasciarsi travolgere dall'ampia offerta di divertimenti a bordo nave e buttarsi nelle piste delle discoteche trovando nuovi amici e distrazioni.

Al quinto posto invece troviamo tutti quegli studenti che scelgono una crociera per lasciarsi alle spalle la delusione di un esame andato male. Si tratta del 13% dei viaggiatori chiamati a rispondere a questo sondaggio: sono coloro che dopo una sessione d'esami deludente decidono di prendere "armi e bagagli" ed imbarcarsi su una nave da crociera. Qui attività sportive, tintarella e serate passate in feste a tema nelle diverse discoteche della nave saranno il contesto ideale per staccare la spina e divertirsi.