News

11 Giugno 2010

Puntatori laser pericolosi

Sembrano giocattoli, ma non lo sono. I puntatori laser sono insidiosi per gli occhi, essendo il grado di danneggiare la retina.

Sembrano giocattoli, ma non lo sono. I puntatori laser sono insidiosi per gli occhi, essendo il grado di danneggiare la retina.
L'avviso arriva da un caso del Royal Liverpool Hospital (Gran Bretagna), diretta dalla dottoressa Kimia Ziahosseini e pubblicato dal "British Medical Journal".
La dottoressa Ziahosseini racconta le vicende di un giovane, arrivato in ospedale per un peggioramento della vista. Le prime domande avevano portato alla luce come l'adolescente avesse acquistato un puntatore laser verde a diodi dirigendo il laser verso gli occhi. Gli esami medici successivi avevano evidenziato ustioni sulla superficie oculare e disturbi alla retina che provocavano la comparsa di scotomi (macchie scure) nel campo visivo del ragazzo.
Dopo 2 mesi di terapia, la vista del paziente è ritornata normale, anche se gli esperti avvertono che non tutte le lesioni sono state riparate. Spiega la dottoressa Ziahosseini: "Anche se la vista è ora tornata normale, il ragazzino sarà sempre a rischio di sviluppare problemi alla vista più tardi nella vita a causa dei danni procurati alla retina".
Secondo gli scienziati, nella maggior parte dei casi l'effetto dei puntatori laser sull'occhio è paragonabile a quello di una lampadina: si rimane abbagliati, resta per un po' l'ombra della luce nel campo visivo, ma nulla più. In altri casi, invece, il laser può intaccare la retina, sfruttando il calore od i suoi meccanismi fotochimici. A questo punto entrano in gioco vari fattori (come la potenza del laser, la sua lunghezza d'onda o la grandezza della pupilla) che determinano dimensione e durata del danno.
Sul tema si è anche espressa la Health Protection Agency del Regno Unito: sotto la spinta delle numerose segnalazioni di danni, i suoi funzionari hanno raccomandato "Che i puntatori laser a disposizione del pubblico siano limitati a meno di 1 milliwatt".