News

21 Luglio 2010

Robbie: Con i Take That per guarire

Per almeno tre anni è stata la popstar numero uno, capace di vendere milioni di album e realizzare per i suoi concerti adunate oceaniche.

Per almeno tre anni è stata la popstar numero uno, capace di vendere milioni di album e realizzare per i suoi concerti adunate oceaniche. Ricordandolo ad Hyde Park o sul palco del "Live 8" è difficile credere che Robbie Williams abbia paura del pubblico e di salire on stage. Ma così è. E per vincere la fobia che lo attanaglia Robbie è tornato con i Take That: "Con loro mi passerà qualsiasi terrore" ha dichiarato.
I Take That con Robbie Williams

I primi attacchi di panico si sono manifestati a Robbie durante l'ultimo tour del 2006, quando fu costretto ad annullare una serie di date a causa del terrore cronico che lo attanagliava al momento di salire sul palco. Un problema enorme che non ha rappresentato una parentesi ma perdura tuttora, al punto che durante la sua ospitata a "X Factor" l'anno scorso Williams è apparso molto nervoso e ha dimenticato buona parte del testo del brano che stava cantando.

Il ritorno tra le braccia degli ex compagni dunque sarebbe anche un modo per Robbie per sentirsi più tranquillo. "Con i ragazzi accanto la paura del palco non sarà più un problema" ha dichiarato il padre di Robbie, Pete Conway. "Avrà il supporto della band. E' meraviglioso che sia tornato con i Take That. Sono certo che per lui sarà un anno davvero speciale. Si divertirà e avrà intorno dei veri amici che lo supporteranno". E in quando alle tensioni di un tempo che portarono alla separazione del gruppo, Conway è certo che si tratti di acqua passata.

L'album con i Take That intanto è già pronto. Registrato in questi mesi sarà pubblicato verso la fine dell'anno, parallelamente all'altro progetto messo in piedi da Robbie in duetto con Gary Barlow. Williams, insomma, è tornato in famiglia.