News

4 Giugno 2018

Tour WWF Spiagge Plastic Free

Dopo la Sicilia la volta della Sardegna puliamo i litorali marini. Ne parliamo in Prossima Fermata con Luca dalle 16 alle 19

TOUR WWF “SPIAGGE PLASTIC FREE”

DOPO LA SICILIA E' LA VOLTA DELLA SARDEGNA: APPUNTAMENTO MERCOLEDI’ 6 GIUGNO A SANTA TERESA DI GALLURA PER LA PULIZIA DEL LITORALE  COINVOLTI ANCHE GLI ALUNNI DI DUE SCUOLE

 Tutti gli eventi: http://www.wwf.it/spiagge_plastic_free.cfm

#plasticfree #generazionemare

Mercoledì 6 giugno 2018 la baia di Santa Reparata, sarà protagonista di uno dei primi appuntamenti del Tour nazionale WWF “SPIAGGE ‘PLASTIC-FREE”, una maratona di eventi che coinvolgerà partner di alto profilo scientifico e tecnico, centinaia di volontari e cittadini uniti tutti dallo stesso obiettivo: liberare alcune delle più belle spiagge italiane dall’invasione silenziosa della plastica.

L’iniziativa di mercoledì è coordinata dal WWF Italia e realizzata in collaborazione con il Comune di Santa Teresa di Gallura, il sostegno dell’associazione Velapuliamo, il contributo tecnico-scientifico dell’associazione SEA ME Sardinia e il supporto logistico della Capitaneria di porto di La Maddalena.

Il progetto di raccolta delle plastiche disperse lungo il tratto costiero a sud della spiaggia di Santa Reparata (area prescelta a causa delle forti correnti e delle mareggiate che portano al depositarsi dei rifiuti di plastica), coinvolgerà anche gli studenti dell’Istituto Professionale per i Servizi Commerciali e Turistici “Gian Adolfo Solinas” e della Scuola Media (Istituto Comprensivo P.F.M. Magnon) di Santa Teresa di Gallura.

La pulizia della spiaggia dalla plastica si svolgerà dalle ore 09:00 alle 13:00 e proseguirà dal primo pomeriggio fino alle 16:00, con un momento di confronto e di educazione ambientale dedicato ai ragazzi degli istituti superiori. Il punto di incontro sarà nella spiaggia di Santa Reparata: i partecipanti saranno suddivisi in squadre a cui saranno assegnati specifici settori, tenendo conto dell’età e del numero dei volontari.

Fra gli obiettivi dell’iniziativa c’è anche quello di consolidare il senso di identità e di appartenenza degli studenti al proprio territorio, attraverso la tutela dell’ambiente e della natura tutta: valori promossi dal WWF, che sta per ristrutturare e riaprire la sede storica locale, con l’auspicio che essa possa diventare di nuovo un valido punto di riferimento per tutti coloro che hanno a cuore il proprio territorio.

PROGRAMMA DI MERCOLEDI’ 6 GIUGNO 2018:

8.30 ritrovo con gli alunni nella Piazza dell’ESIT, breve presentazione e consegna del materiale utile alla pulizia delle spiagge;

9:00 - 9:30 arrivo nelle spiaggia di Santa Reparata di tutte le classi partecipanti;

9:30 – 12:00 pulizia arenili e valutazione sulla tipologia e quantità del materiale raccolto;

Entro le ore 12:30 rientro nella Piazza dell’ESIT delle classi della Scuola Media;

12:30 – 14:00 pranzo al sacco;

14:00 – 15:30 momento di confronto e di educazione ambientale dedicato ai ragazzi della Scuola Superiore;
 

Il tour estivo di pulizia dei litorali dà il via alla campagna GenerAzioneMare 2018 del WWF che coinvolge volontari, istituzioni, enti, comunità locali, pescatori e aziende tutti uniti in difesa del Capitale Blu: per tutta l’estate ci saranno iniziative dedicate alla pesca sostenibile e al consumo responsabile di specie ittiche, alle aree marine protette del Mediterraneo, alla difesa di specie marine colpite dall’inquinamento da plastica o dal bycatch, la cattura accidentale di specie che pur non essendo bersaglio di pesca finiscono nelle reti: tartarughe marine, cetacei, squali.

Il Tour Spiagge Plastic Free è partita alla vigilia di due date importanti internazionali, entrambe focalizzate sull’inquinamento da plastica: 5 giugno, Giornata Mondiale dell’Ambiente e 8 giugno, Giornata mondiale degli Oceani. In quella settimana il WWF ha previsto attività di informazione per il grande pubblico, a livello nazionale e internazionale.

Nel mese di giugno, oltre alla Sardegna, il tour “Spiagge plastic-free” toccherà decine di località tra cui le spiagge di Genova, Rimini, Ancona, nel Lazio Palidoro e Torre Flavia; Isola Gaiola nel Golfo di Napoli; Punta del Serrone vicino Brindisi; Oasi WWF di Policoro in Basilicata; Capo Rizzuto, Saline joniche, Praia a mare in Calabria.

COME ISCRIVERSI:

Per scegliere la spiaggia da pulire e inviare la propria adesione basta iscriversi su wwf.it/plasticfree

Ai primi 10 iscritti per ciascuna località il WWF consegnerà il kit speciale per i volontari (berretto, pettorina, volantino). In collaborazione con Stazione Zoologica Anton Dohrn Napoli, Sindacato Italiano Balneari, PADI, PlasticBusters.

Info evento: mare@wwf.it