News

15 Marzo 2011

L'Unità d' Italia è a tavola

Il piatto più patriottico? Gli spaghetti

Il federalismo non passa dalla tavola. Anche se le gastronomie regionali sono ricche e apprezzate, gli spaghetti mettono tutti d'accordo, dalle Alpi al tacco dello Stivale. Ciascuno può condirli nel modo che preferisce, ma sono sempre e comunque loro i protagonisti dell'Unità d'Itala. Al secondo posto la pizza Margherita. A decretarlo è uno studio condotto in occasione del 150° anniversario dell'Unità d'Italia dalla rivista Alice Cucina (Sitcom Editore) su un campione di 640 lettori di età compresa tra i 28 e i 65 anni, equamente ripartiti tra Nord, Centro e Sud. Secondo il 22% degli intervistati è fuori discussione che gli spaghetti rappresentino il simbolo per eccellenza della tavola tricolore. Al secondo posto, con risicato distacco, segue la pizza Margherita, che riscuote il 19% delle preferenze. Buona posizione con il 16% dei consensi anche per il prosciutto crudo di Parma e per il parmigiano reggiano, indicato dal 10% come il must dell'italianità a tavola. Per l'11%, invece, a mettere d'accordo tutti i buongustai della Penisola sono le lasagne. Nella classifica generale troviamo poi con il 7% dei consensi la nutella, che distanzia di due punti percentuali persino la mozzarella di bufala campana, mentre per il 4% è il gelato a sedurre il palato nazionale. Percentuali più basse, infine, per la bistecca fiorentina (3%) e il tartufo (2%), specialità tipiche di alcuni territori, ma comunque molto apprezzate sulle tavole dei ghiottoni di tutto il Paese.foto Dal Web"I risultati dello studio - spiega Luisanna Messeri, volto del canale televisivo Alice e Accademica della cucina - non ci sorprendono. La pasta, insieme alla pizza, rappresenta il nostro piatto simbolo". E per condirla secondo il migliore stile patriottico ecco alcuni suggerimenti. "I broccoli, le zucchine e i carciofi, se si vuole optare per il verde – spiega Messeri -, vongole o uno dei nostri innumerevoli formaggi italiani, se si sceglie il bianco, e infine ragù, magari con i porcini o una semplice, ma mai banale, 'pummarola', per chi preferisce il rosso". Tra le mille varianti, comunque,è sempre la semplicità a trionfare. Il 19% del campione interpellato da Alice Cucina è convinto che un buon piatto di spaghetti al pomodoro sia la ricetta più italiana in assoluto tra i primi piatti che si possono mettere in tavola. Nella classifica dei primi seguono, rispettivamente con il 16% e il 14%, i bucatini all'amatriciana e le lasagne, che precedono di poco le trofie al pesto (12%) e gli spaghetti alla carbonara (11%). Nella classifica dei secondi, invece, sono decisamente i piatti di terra ad ottenere la palma, con la bistecca alla fiorentina sul gradino più alto del podio con il 22% delle preferenze, seguita da parmigiana di melanzane (18%), cotoletta alla milanese (15%), insalata caprese (14%) e bollito misto (11%). Solo ottava, con il 3% dei consensi, l'impepata di cozze, unica pietanza a base di pesce a rientrare nella top ten dei secondi Tra i dolci, invece, la palma dell'italianità spetta alla nutella, indicata dal 21% degli intervistati, seguita dal gelato a quota 19%, e da tiramisù (14%) e cannolo siciliano (11%).