News

21 Novembre 2019

"Cancer Man": la linea di Matteo contro il cancro

Matteo Pitzalis non perde le speranze e continua la sua lotta contro il cancro con l'arte. Il suo marchio gi molto richiesto in Sardegna.

Si chiama Matteo Pitzalis, 37 anni di Serdiana, sta combattendo una lotta contro la brutta malattia che l’ha travolto. È un cancro molto raro che colpisce il tratto biliare del fegato e non è di facile cura, richiede trattamenti costanti da svolgersi presso l'ospedale specializzato di Padova. Così, Matteo Pitzalis, Supereroe nella vita si è inventato una linea di abbigliamento, che si chiama: “Cancer Man”, e ha dato il via ad una campagna solidale sui social per garantire un fondo reale alle sue cure e con la vendita dei suoi prodotti paga i viaggi verso l'ospedale di Padova. Grafica da supereroe, fondo nero e logo verde fluo, perché Matteo è un grande appassionato della Marvel e non perde l’entusiasmo e la speranza per lottare contro il suo "brutto mostro" – decide di farlo da artista - con la sua invenzione e il suo marchio – già molto richiesto -. E non solo, ha stilizzato la sua immagine trasformandola in fumetto, e ha creato il logo con l'aiuto di diversi amici per creazione e grafica. Ma come è iniziato tutto? L'idea è di sua moglie, che ha deciso di "provare", mettere un annuncio su Facebook come - fanno tanti - per chiedere aiuto, la malattia richiede troppe spese e Matteo deve viaggiare almeno 3 volte al mese fuori Sardegna per curarsi e avere il giusto sostegno di un ospedale all’avanguardia. "Mia moglie mi ha spinto fin da subito a sfruttare i social anche per chi si trova nella mia stessa situazione e ha bisogno di condivisione e sostegno", racconta Matteo e poi, inaspettatamente, subito la risposta e tante persone hanno deciso di donare qualcosa e così è nato il supereroe. Pitzalis si è deciso a fare ancora di più, si è sollevato dal brutto morbo e così ha reagito e utilizzato un’idea, la sua arte, per una raccolta che potesse donare non solo agli altri ma anche a sé stesso. "Cancer Man”: Felpe e t-shirt sono in vendita per pagare i viaggi frequenti e avere ancora la possibilità di combattere. La comunità sarda è vicina al ragazzo supereroe con la campagna solidale sempre più condivisa, con la richiesta costante e così la diffusione aumenta ogni giorno di più: “In dieci giorni ho ricevuto donazioni per oltre ottomila euro, tutti mi sono vicini e ne sono davvero grato. Il 30 ottobre si è aperta la raccolta fondi e subito ho avuto una grande risposta, da chiunque, che mi ha davvero commosso”, e ora, dai social, il prossimo passo è quello di vendere i prodotti “Cancer Man” anche agli esercizi commerciali del cagliaritano e oltre. Matteo Pitzalis racconta con emozione l'inizio del suo percorso e spiega che per ora le magliette - oltre al suo sito - sono presenti in diversi punti a Quartu e a Serdiana. Ma Pitzalis è anche un influencer motivazionale ed è sempre in prima linea per aiutare chi ha la sua stessa patologia o simili, che vuole sentirsi parte di un gruppo e vuole sostegno anche da lui, che ha deciso di esporsi e fare qualcosa di diverso, sì per necessità, ma anche e soprattutto per chi ha bisogno di forza per continuare a lottare.

 

@Margherita Pusceddu