News

3 Giugno 2011

Il 12 e 13 giugno l'Italia alle urne per votare

Il 12 e 13 giugno l'Italia alle urne per votare quattro referendum Due sull'acqua pubblica, nucleare e legittimo impedimento: ecco i testi dei quesiti

Il 12 e 13 giugno saranno quattro i referendum su cui gli italiani sono chiamati a votare. L'ufficio elettorale della Corte di Cassazione ha stabilito, infatti, che le modifiche apportate dal governo alle norme sul nucleare non precludono la celebrazione della consultazione popolare. Questo quesito va dunque ad aggiungersi agli altri tre su acqua e legittimo impedimento. Ecco, quindi, i quattro quesiti su cui gli italiani sono chiamati a votare.

Quesito numero 1. Referendum acqua pubblica. Abrogazione affidamento servizio ad operatori privati (scheda colore rosso).
Il quesito chiede di esprimersi circa l’abrogazione dell’art. 23 bis (dodici commi) della legge n. 133/2008, secondo cui la gestione del servizio idrico può essere affidata a soggetti privati attraverso gara o a società a capitale misto pubblico-privato. Si deve votare SI’ se si è contro la privatizzazione dell’acqua e contro la gestione dei servizi idrici da parte dei privati. Si deve votare NO se si è a favore della legislazione attuale.

Quesito numero 2. Referendum acqua pubblica. Abrogazione calcolo tariffe secondo logiche di “mercato” (scheda colore giallo).
Si deve scegliere se abrogare il comma 1 dell’articolo 154 del decreto legislativo n.152 del 3 aprile 2006 limitatamente alla parte relativa “all’adeguatezza della remunerazione del capitale investito”. Si deve votare SI se si è contro la norma che permette il profitto (non il recupero dei costi di gestione e di investimento, ma il guadagno d’impresa) nell’erogazione del bene acqua potabile. Si deve votare NO se si è favore della legislazione attuale che permette tale guadagno.

Quesito numero 3. Referendum energia nucleare (scheda colore grigio).
Qui ci si deve esprimere in merito all’abrogazione del decreto legge 25 giugno 2008 n. 112 e convertito in legge il 6 agosto dello stesso anno che riguarda la creazione sul territorio nazionale di nuovi impianti di produzione di energia nucleare. Si deve votare SI’ se si è contro la costruzione di centrali nucleari in Italia. Si deve votare NO se si è a favore della legislazione attuale che le prevede.

Quesito numero 4. Referendum legittimo impedimento (scheda colore verde).
Il quesito riguarda l’abrogazione della legge 7 aprile 2010, n. 51 in materia di legittimo impedimento del Presidente del Consiglio dei Ministri e dei Ministri a comparire in udienza penale. Si deve votare SI’ se si è contrari al principio che Presidente del Consiglio o Ministri possano decidere di non comparire in tribunale nei processi che li riguardano. Si deve votare NO se si è a favore della legislazione attuale che prevede questo “scudo” nei confronti del sistema giudiziario.

E’ importante sapere che è possibile scegliere quali referendum votare, ritirando solo le schede che interesano. Il quorum viene infatti calcolato per ogni singolo quesito.