News

30 Giugno 2011

Montecarlo in fermento per Alberto e Charlene

Il secondo matrimonio dell'anno dopo Kate e William arriva a Montecarlo

Mentre da piccolo lui sognava di fare il cowboy lei fantasticava di diventare un personaggio dei fumetti come Zorro. Ma, si sa, non sempre la vita va nella direzione sperata. Mancano ormai pochissimi giorni all'evento tanto atteso dai monegaschi, Montecarlo è in fermento per la messa a punto degli ultimi dettagli del matrimonio tra il Principe Alberto 53 anni e la sua cenerentola, Charlene, venti anni di meno, la bella ex nuotatrice sudafricana. Ma nel principato alla vigilia delle nozze c'é ancora imbarazzo dopo i rumors pubblicati ieri dal settimanale francese L'express, e immediatamente smentiti da Palazzo Grimaldi, di un presunto tentativo di fuga della futura sposa a poche ore dalle nozze. L'avvocato di famiglia Tierry Lacoste ha annunciato querela verso il settimanale. E la coppia ieri sera non ha perso occasione per mettere a tacere le voci facendosi fotografare al porto mano nella mano.

E oggi una amico di Charlene, il campione di nuoto olimpico sudafricano Ryk Neethling, interpellato sulla presunta crisi dal Times, ha detto "va tutto bene", precisando che lui stesso stava per volare a Monaco per assistere alla cerimonia. Come noto, le nozze reali si svolgeranno in due giornate: venerdì gli sposi si uniranno in rito civile nella sala del trono, mentre sabato la cerimonia religiosa, nel Royal Courtyard di palazzo Grimaldi. Ecco allora alcuni dei numeri dell'evento: 520 agenti di sicurezza più 4 artificieri dell'esercito francese; 200 gli eventi a margine, 2.000 i turisti in arrivo, 4.300 gli invitati (di cui 350 vip seduti nel cortile d'onore), per un totale di 4 milioni di euro stanziati dal Consiglio nazionale monegasco. Nel Principato, fondato dal genovese Franceschino Grimaldi c'é grande attesa: cinquantacinque anni dopo le nozze da favola della musa di Hitchcock Grace Kelly con Ranieri III, Monaco tornerà ad avere la sua principessa, che manca dal 1982, quando un incidente d'auto mise fine alla favola. Ad aprire le danze ufficialmente domani il concerto offerto dai reali allo stadio Louis II. Alle 22 si esibirà lo storico gruppo degli Eagles , davanti a 15 mila residenti e ai pendolari del Principato che dovranno ritirare per tempo i biglietti, documenti alla mano. Per l'esibizione si registra già da due settimane il "tutto esaurito". Venerdi il matrimonio civile, alle 17 nella Sala del Trono di Palazzo Grimaldi. Alla fine della cerimonia (ore 18), la coppia si affaccerà per il saluto dei sudditi. Durante la cerimonia religiosa - Charlene arriverà all'altare al braccio del padre - la Filarmonica di Montecarlo accompagnerà la funzione, diretta dal M.L. Foster. Eseguirà la Kronen Messe di Mozart, con René Fleming e Ivan Diego Flores. Infine l'Oratorio Liverpool di Paul McCartney, dove canterà Andrea Bocelli.

Dopo il secondo 'si', Alberto e Charlene attraverseranno la città - a bordo di una Lexus ecologica decappottabile - fino ad una cappella dove la sposa deporrà il suo bouquet, come prima di lei fece la compianta Grace Kelly. Il pranzo di gala sarà sulle terrazze del Casinò e dell'Opera Garnier, teatro delle celebrazioni ufficiali e del gran ballo che sarà aperto, come è tradizione, dai nuovi sposi. A preparare il menù, per 450 ospiti, Alain Ducasse, lo chef più stellato del mondo. I fuochi d'artificio concluderanno la serata. Tra gli ospiti che hanno annunciato la loro presenza il presidente francese, Nicolas Sarkozy, il presidente della Commissione europea, Jose Manuel Barroso, oltre al presidente della Repubblica federale di Germania, Christian Wulff. Anche il presidente libanese, Michel Suleiman, sarà alle nozze insieme al suo collega estone. Quanto alle teste coronate, i sovrani di Belgio e di Svezia, i principi ereditari di Danimarca, Olanda e Spagna, ma anche Edoardo d'Inghilterra con la moglie, membri della famiglia Savoia, Carlo e Camilla di Borbone, oltre all'emiro del Qatar. Nel mondo degli affari spicca la presenza di Bernard Arnault, proprietario del gruppo Lvmh. Dall'Italia atteso il ministro della Giustizia Angelino Alfano. Il "mariage princier" di Montecarlo ha fatto sbizzarrire due celebri produttori di dolci d'Oltralpe: la Maison Fauchon, che ha creato dei pasticcini "Monaco" bianco-rossi (i colori del principato) e Ladure che ha sfornato dei tipici "Macaron" francesi dedicati agli sposi.