News

24 Gennaio 2012

Costa, via allo svuotamento dei serbatoi

Costa, via allo svuotamento dei serbatoi Continuano le ricerche dei dispersi Ieri trovati altri due corpi, identificata la sposina di Biella

Sono iniziate le operazioni per lo svuotamento dei serbatoi della Costa Concordia, che verranno portate avanti in contemporanea alle ricerche dei dispersi. Ieri sono stati trovati altri due corpi, mentre è stato identificato uno dei cadaveri trovati nei giorni precedenti: è quello della sposina di Biella; 15 le vittime accertate. Nelle prossime ore previsto mare mosso all'isola del Giglio, a causa di venti di tramontana.
Gabrielli chiede un piano rifiuti alla Costa Crociere
Il prefetto Franco Gabrielli, commissario delegato per l'Emergenza al Giglio, ha inviato una lettera alla società Costa Crociere perché "provveda a produrre un piano di recupero rifiuti", come ha detto lo stesso Gabrielli. In merito alla chiazza oleosa, Gabrielli ha informato che si tratta "di un velo di idrocarburi" e che è stata già avviata la campionatura e il prelievo del materiale che sarà analizzato.

"Da sabato via al pompaggio del carburante"
L'inizio delle operazioni per trasferire il carburante dalla Concordia prenderanno il via sabato, come ha detto Gabrielli, parlando durante il briefing quotidiano.

Quindici morti accertati
Sono quindici i morti accertati del disastro della Concordia, 23 i dispersi. Nove le persone con un nome, 6 che aspettano ancora di essere identificate, tre uomini e tre donne.

Ue: l'Italia non ha ratificato la convenzione dei danni
"Sugli indennizzi, c'è una convenzione che entrerà in vigore dall'1 gennaio 2013, ma molti Stati membri, come l'Italia, non l'hanno ancora ratificata". Lo ha detto il commissario europeo ai Trasporti Siim Kallas, durante un intervento sulla tragedia della Costa Concordia in commissione Trasporti del Parlamento europeo.

Schettino, esami tossicologici il 26 gennaio
Si svolgeranno dalle 9 del 26 gennaio, all'Istituto di medicina legale dell'Università Cattolica di Roma, gli esami tossicologici sui campioni biologici prelevati il 17 gennaio al comandante della Concordia, Francesco Schettino. Lo ha stabilito il consulente tecnico d'ufficio della Procura di Grosseto, professor Marcello Chiarotti. La Procura ha chiesto a Chiarotti di accertare se Schettino abbia preso stupefacenti prima del naufragio.

Al via operazione di bonifica, oggi l'ispezione
Sono cominciate le operazioni di avvicinamento al relitto di Costa Concordia da parte della Smit Salvage, che sta eseguendo la prima ispezione sul relitto. Il pontone principale viene allestito con i materiali e nelle prossime ore saranno eseguite le operazioni di ispezione dello scafo. Intanto, due unità di palombari della Marina Militare apriranno un varco sul ponte 3 per poter proseguir i lavori di ispezione e ricerca dispersi.