News

Attualità
11 Settembre 2009

Mike, funerali di Stato

In Duomo l'ultimo saluto

Un drappo rosso, con la scritta "Allegria" in caratteri dorati corsivi, copre il feretro di Mike Bongiorno, deposto in fondo al salone centrale della Triennale di Milano, allestita per l'occasione a camera ardente. Un sottofondo musicale accompagna lo scorrere di foto di repertorio del presentatore proiettate su un grande schermo che sovrasta la bara. Ai lati del monitor svettano i gonfaloni del Comune e della Provincia di Milano.


Così Milano, la sua Milano, dà l'ultimo saluto a Mike Bongiorno, prima che il corpo del conduttore televisivo sia tumulato nella tomba di famiglia ad Arona (Novara) sul Lago Maggiore. Da oggi pomeriggio il feretro, giunto ieri in serata nel Cimitero Monumentale del capoluogo lombardo, sarà esposto alla Triennale per la camera ardente che resterà allestita fino alle 20 di venerdì. Sabato i funerali di Stato in Duomo.

Il Palazzo dell'Arte interromperà le sue normali attività espositive per non turbare il cordoglio dei tanti che vorranno visitare la camera ardente. Su volontà della famiglia la scelta della camera ardente è ricaduta sulla Triennale perché qui nel 1953, come ha ricordato il presidente Davide Rampello, Mike condusse il suo primo programma televisivo Arrivi e partenze.

Per la Milano di Mike, è stata una giornata vissuta nella trepidante attesa dell'addio. Numerosissimi passanti si sono fermati qualche istante davanti alla sua abitazione in via Giovanni da Procida, chi per farsi il segno della croce, chi invece mosso dal desiderio di incrociare un familiare e rivolgergli le condoglianze. Un suo fan ha persino deposto davanti al portone un libro di Aldo Grasso con una dedica per l'anima del conduttore: ''E' volata in cielo, ciao Mike''.