News

3 Aprile 2012

Benzina, nuovo record a 1,9 euro al litro

Il caro-benzina, secondo il Codacons, avrà effetti pesanti sulle vacanze di Pasqua Rispetto allo stesso periodo del 2011

Nuovo record per il prezzo della benzina: nei distributori Ip la verde ha toccato gli 1,908 euro al litro. Supera la soglia di 1,90 euro anche Shell, i cui prezzi sono saliti a 1,903 euro al litro. Secondo Staffettaonline resta invece fermo a 1,795 il diesel. Il caro-benzina, secondo il Codacons, avrà effetti pesanti sulle vacanze di Pasqua: "Rispetto allo stesso periodo del 2011, per un pieno oggi si spendono mediamente 17,5 euro in più".
Staffettaonline sottolinea che la corsa della benzina non si ferma, mentre il prezzo del gasolio non accenna a calare, nonostante i ripetuti cali dei prezzi internazionali che si sono susseguiti nei giorni scorsi.

In particolare aumenta la media ponderata nazionale dei prezzi della benzina tra le diverse compagnie in modalità servito, a 1,897 euro/litro. Fermi invece il diesel a 1,783 euro/litro e il Gpl a 0,884 euro/litro in media nazionale, mentre è in lieve aumento il metano a 0,959 euro/kg. Stando alla consueta rilevazione della Staffetta Quotidiana, questa mattina hanno messo mano ai listini Eni, Esso, Ip e Shell.

Per il market leader registriamo un rialzo di un centesimo al litro sulla benzina, con la media nazionale del Cane a sei zampe che sale a quota 1,9 euro/litro netti. Per Esso il rialzo è di 0,6 centesimi al litro, sempre sulla verde, a 1,898 euro/litro. Ip e Shell aumentano il prezzo consigliato di 0,5 centesimi, rispettivamente a 1,908 euro/litro e 1,903 euro/litro.
Invia ad un amico